Luciano Aprile è nato a Lecce e ha vissuto a Palermo e nelle Marche (a Osimo), seguendo i trasferimenti del padre, per poi tornare a vivere in Puglia, ad Acquaviva delle Fonti.

Ha giocato a “pallastrada” fino all’età di diciassette anni, poi in una squadra parrocchiale, la “Dio e Patria”, pur avendo abbandonato la chiesa da qualche anno. Come giocatore del Cassano, fu individuato dalla dirigenza del Matera e, trasferitosi nella Città di Sassi, ha partecipato alla sua mitica promozione in B nel campionato 1979-’80.

Nel frattempo ha studiato e si è laureato in Filosofia a Bari mentre giocava nel Livorno, in C1, nell’anno in cui quella squadra dichiarò fallimento (1981-’82).

Oggi insegna Storia e Filosofia nel liceo della stessa Cassano delle Murge da cui si era avviata la sua carriera calcistica. Per diventare professore ha lasciato il calcio professionistico a ventott’anni, scelta per la quale più di un suo studente lo ha bollato come pazzo.

Risultato della ricerca

Pagine: 2 3 4 5 6

Filtra per prezzo