fbpx
La fortezza di Dio

18,00

oppure

Descrizione

Pierre, giovane scalpellino della chiesa di Saint-Lazare introdotto alle correnti eretiche dal suo maestro Gislebertus, viene accusato di omicidio ed è costretto a darsi alla fuga. Trova rifugio nella Povera Milizia di Cristo, l’ordine dei primi monaci guerrieri che diventeranno in seguito famosi con il nome di Templari.

Inviato in Terra Santa, entra in contatto con la setta eretica dei Cainiti, fortemente ispirati dall’ermetico Vangelo di Giuda.

Oramai convertito al nuovo credo, Pierre decide di abbandonare la Povera Milizia di Cristo e torna in Francia per nascondere il Vangelo di Giuda, l’unico documento stilato sulle verità segrete dell’apostolo che ha tradito Gesù. Ma qui lo attende il potente Bernardo da Chiaravalle, l’uomo che lo aveva accusato di omicidio e che sembra vicino alla sua cattura. A meno che Pierre non riesca a mettersi in salvo ancora una volta. 

Dove lo condurrà questo nuovo viaggio? Quale sarà il finale della sua tormentata esistenza? E qual è il ruolo di Pierre nello spostamento del prezioso documento in una caverna sulle alture di Jebel Qarara, dove nel 1945 verrà effettivamente ritrovato il Vangelo di Giuda?

Daniele Cellamare

Daniele Cellamare (1952) è stato docente presso la facoltà di Scienze Politiche della Sapienza di Roma e presso il Centro Alti Studi per la Difesa. È stato direttore dell’Istituto Studi Ricerche e Informazioni della Difesa. Ha collaborato con emittenti televisive nazionali e con diverse testate nazionali e straniere. Attualmente è consulente per le attività culturali dell’Agenzia Generale Treccani di Roma ed è responsabile del gruppo di analisti “Doctis Ardua” per la stesura di saggi di carattere geopolitico. Appassionato di studi sulla Storia Militare, ha pubblicato diversi romanzi storici: La Carica di Balaklava, Gli Ussari Alati, Il drago di Sua Maestà, Gli artigli della Corona e Delitto a Dogali.

Rassegna stampa

The Book Advisor

Ti potrebbe interessare ...