fbpx
L’incoscienza

13,00

oppure

Descrizione

A un secolo esatto di distanza dall’uscita de La coscienza di Zeno, un altro Dottor S. pubblica la storia clinica di un suo paziente, un docente scolastico. Stavolta in forma epistolare: le loro sedute si sono svolte attraverso uno scambio quotidiano di mail perché il terapeuta si rifiuta da anni di ricevere i pazienti di persona. Quando il professore dà alle stampe un romanzo dal titolo Dacci oggi il nostro panico quotidiano, in cui il Dottore viene rappresentato come un inetto incapace di curare gli altri, quest’ultimo decide di violare il segreto professionale e rende pubblica la loro corrispondenza. 

In un dialogo serrato, costruito su uno schema a specchio, i ruoli inizialmente ben definiti diventano sempre più ibridi. Il professore perde poi la testa per una ragazza molto più giovane, conosciuta a un corso di recitazione, e anche il rapporto col Dottore resta invischiato in una bolla psicotica. 

Chi sono veramente il professor Salvo Ragazzi e il Dottor Sposini? Chi è la vittima e chi il carnefice? 

L’incoscienza è un romanzo di visioni d’inchiostro, che esplora i confini della psiche umana, e la loro assenza.

Simone Consorti

Simone Consorti è nato nel 1973 a Roma, dove insegna in un liceo. Ha esordito con L’uomo che scrive sull’acqua ‘aiuto’ (Baldini e Castoldi 1999, Premio Euroclub 2000, Premio Linus). Ha pubblicato con Besa i romanzi Sterile come il tuo amore (2008),  A tempo di sesso (2012), Da questa parte della morte (2015); con Hacca In fuga dalla scuola e verso il mondo (2009); con L’Erudita Otello ti presento Ofelia (2018); con Ensemble La pioggia a Cracovia (2019) e Vi dichiaro marito e morte (2021). Si occupa di street photography.

Rassegna stampa

Suite italiana

I gufi narranti

News Abc24

Solo Libri

Ti potrebbe interessare ...