fbpx
L'osceno libro della notte

20,00

oppure

Descrizione

Luca Carda, ex ricercatore universitario e filosofo disilluso, è appena arrivato in un paesino del sud e nella scuola media in cui si è rassegnato a proseguire la sua carriera. È lì che conosce Mila, giovane e bellissima collega che lo coinvolge in un progetto insolito: ordinare e catalogare i libri dell’immensa biblioteca di Borromeo, defunto insegnante con la nomea di portare sfortuna, erudito quanto sinistro. Ma quello che sembrava un semplice lavoro d’archivio si rivela presto una sorta di caccia al tesoro: seguendo le tracce lasciate tra gli scaffali, un’intricata rete di citazioni e scritti autobiografici, Luca svela pian piano una figura ben diversa da quella del misantropo che tutti conoscevano e comincia a notare inquietanti parallelismi tra la propria vita e quella del “professore pazzo”. Sullo sfondo, un’attrazione pericolosa, la lotta di un anticonformista contro la morale borghese, la solitudine dell’intellettuale che solo nei libri trova la propria redenzione ma anche la propria rovina. 

Luciano Aprile

Luciano Aprile è nato a Lecce e ha vissuto da piccolo nelle Marche e da adolescente in Sicilia, per poi far ritorno in Puglia, ad Acquaviva delle Fonti. Sostiene di aver vissuto tre vite: la prima da calciatore, in cui ha fatto della sua passione per la palla un mestiere; la seconda da professore, per trentasette anni, in cui ha dato fiato alla sua voglia innata di parlare di cose serie, nel suo caso storia e filosofia; la terza, che si appresta a vivere da quando l’hanno sbattuto in pensione, in cui spera di concretizzare la sua passione per la scrittura diventando scrittore. Ai suoi alunni diceva talvolta di avere avuto la fortuna di non aver mai lavorato ma voleva solo dire, con un paradosso, che considerava il mestiere di insegnante un’esigenza vitale, molto più che un lavoro. Qualche alunno più affettuoso gli ha dato del pazzo quando ha saputo che ha abbandonato il calcio per fare il professore. Ma non se ne è mai pentito. L’ultima ambizione, quella di scrivere, nasce dritta dritta dalla passione per la lettura. La letteratura, anzi, gli è sempre sembrata più efficace della filosofia per raccontare veramente come stanno le cose degli esseri umani.

Rassegna stampa

L’Edicola del Sud

Ti potrebbe interessare ...